Giornata mondiale della pasta, i condimenti più particolari da provare

Dove è nata la pasta? Oggi si celebra in tutto il mondo: storia, origini, curiosità e come cucinarla in modi insoliti

La pasta è uno dei piatti più amati e iconici al mondo, celebrato ogni anno con la Giornata Mondiale della Pasta. Questo alimento ha una storia ricca e affonda le radici in diverse culture. Questa giornata, arrivata al 25° anniversario, è dunque un’opportunità per riflettere sul passato, presente e futuro di questo amato alimento.

Le origini della pasta

La pasta è una tradizione alimentare antica che può vantare origini in diverse parti del mondo. Sebbene l’Italia sia spesso associata alla pasta, la sua storia è in realtà molto più complessa. Le prime tracce di pasta risalgono infatti all’antico Egitto, dove sono stati scoperti manufatti di farina d’orzo che potrebbero essere considerati i precursori della pasta. Tuttavia, furono i Romani, noti per le loro lasagne e per l’utilizzo di diverse forme di pasta, a perfezionarne il processo di produzione e diffonderlo in Europa. Nel Medioevo poi, il commercio delle spezie e delle merci ha contribuito a diffondere la pasta nel nostro continente, contribuendo a creare una tradizione culinaria unica in Italia.

La discussione invece su chi abbia inventato la pasta è una questione ampiamente dibattuta. Alcuni storici affermano che Marco Polo abbia portato la pasta dalla Cina in Europa, ma ci sono prove che suggeriscono che l’uso di pasta in Italia fosse avviato già molto prima dell’arrivo dell’esploratore in Cina.

Chi si occupa di ricostruirne la storia, non concorda sull’origine precisa, ma è certo che la pasta è diventata parte integrante della cucina italiana. Anche se la pasta di grano duro è spesso associata all’Italia, molte culture hanno sviluppato le proprie versioni di pasta, come gli udon in Giappone, i soba in Corea, il couscous in Nord Africa e gli spaetzle in Germania.

Quel che è certo, è che in tutto il mondo la pasta ha assunto una varietà di forme e denominazioni, come in Italia, dove ogni regione ha sviluppato la propria tipologia tradizionale.

Le proprietà della pasta

La pasta è un alimento nutriente che offre una serie di benefici per la salute. È una fonte di carboidrati complessi, che forniscono energia sostenibile. La pasta di grano intero è ricca di fibre, che promuovono una migliore digestione. Inoltre, questo alimento è una base neutra che si presta a una varietà di condimenti salutari, come pomodori freschi, verdure, e olio d’oliva.

La pasta in numeri

Elemento fondamentale nella dieta dello Stivale, la pasta viene consumata almeno una volta alla settimana dal 99% degli italiani, e oltre il 50% la mangia quotidianamente. Ad oggi, sono in corso discussioni sull’idea di estendere il consumo di pasta ad altri momenti del giorno, come la colazione o la merenda. Anche se questa possibilità è stata suggerita da alcuni sondaggi, il forte senso tradizionalista degli italiani potrebbe limitarne l’adozione su larga scala.

La produzione mondiale di pasta sta crescendo, con un aumento dell’1,8% rispetto all’anno precedente, raggiungendo quasi 17 milioni di tonnellate. L’Italia rimane il principale produttore di pasta al mondo, con una produzione di 3,6 milioni di tonnellate nel 2022.

Un sondaggio condotto nel 2023 mostra che la pasta continua a occupare una posizione di primo piano nei consumi alimentari italiani, ma c’è anche un’apertura verso il cambiamento. Gli italiani esprimono interesse infatti anche per nuovi formati di pasta, farine alternative e confezioni ecologiche.

I tipi di pasta più famosi

Il mondo della pasta è vario e ricco di forme e dimensioni. Ecco alcune delle varianti più famose:

Spaghetti: Sottili e lunghi, ideali con sughi al pomodoro o aglio e olio.
Penne: Tubi corti con punte tagliate diagonali, perfette per catturare sughi densi.
Fettuccine: Nastri larghi e piatti, ottimi con salse a base di panna o funghi.
Ravioli: Quadrati o rotondi ripieni di carne, formaggio o verdure, spesso serviti con burro e salvia.

udon giapponesi in brodo
Immagine | unsplash @jinomonomedia – 15giorni.it

Udon: Noodles giapponesi spessi e masticabili, perfetti in brodo o saltati in padella.

Il giro del mondo dei condimenti

Ogni paese ha sviluppato condimenti unici per accompagnare la pasta. Ecco alcune delizie da provare in base al paese:

Giappone: Il ramen in brodo ricco, con ingredienti come uova sode, maiale arrosto e alga nori.
Cina: I dan dan noodles con carne macinata, arachidi e una salsa piccante a base di pepe di Sichuan.
Turchia: Il manti, pasta ripiena di carne o patate, servito con yogurt, aglio e burro fuso.
Messico: I chilaquiles, tortillas fritte con salsa di pomodoro, formaggio e avocado.
Svezia: I kroppkakor, gnocchi ripieni di carne di maiale o bacon, serviti con panna acida e confettura di mirtilli.

Tutti ai fornelli

Ecco 10 condimenti particolari ed insoliti per pasta che puoi provare per aggiungere un tocco di creatività ai tuoi piatti:

Pesto di Pistacchi: Invece del classico pesto al basilico, prova a preparare un pesto di pistacchi con pistacchi tostati, olio d’oliva, formaggio grattugiato e aglio. Questo condimento darà alla pasta un sapore ricco e leggermente dolce.

Crema di Avocado: Frulla l’avocado con limone, aglio, olio d’oliva e pepe rosso per creare una crema vellutata e saporita da mescolare alla pasta.

Salsa al Curry: Una salsa al curry a base di latte di cocco, curry in polvere, peperoncino, aglio e zenzero aggiunge un tocco esotico e piccante alla pasta.

Burro di Salvia e Mirtilli Rossi: Un condimento insolito che combina il burro fuso con foglie di salvia croccanti e mirtilli rossi per un sapore agridolce.

Salsa di Arachidi: Mescola burro d’arachidi, salsa di soia, miele, aglio e zenzero per creare una salsa cremosa con un equilibrio perfetto tra dolce e salato.

Salsa al Pepe Rosa e Limone: Una salsa delicata e profumata con panna, pepe rosa schiacciato, scorza di limone grattugiata e formaggio parmigiano. Questa combinazione offre un mix di sapori leggermente agrumati e leggermente piccanti.

Salsa al Curry di Cavolfiore: Una salsa vegetale che combina il cavolfiore arrosto, il curry in polvere, lo yogurt greco e il coriandolo fresco. Questa salsa è ricca di sapore e ha una consistenza vellutata.

Salsa al Pesto di Rucola: Un pesto a base di rucola, noci, formaggio, olio d’oliva e limone darà alla pasta un sapore fresco e leggermente piccante.

Salsa al Rabarbaro: Una salsa insolita e dolce a base di rabarbaro cotto con zucchero, zenzero e cannella, perfetta per accompagnare pasta fresca.

Salsa al Caviale e Panna Acida: Questa è una salsa decadente perfetta per occasioni speciali. Mescola panna acida con caviale nero o rosso, cipolla rossa tritata finemente, erba cipollina fresca e un pizzico di pepe nero. Questa salsa darà alla pasta un sapore lussuoso e una consistenza ricca.

La pasta è un cibo che unisce le persone in tutto il mondo, celebrando la diversità culturale e culinaria. La sua versatilità e il suo richiamo universale la rendono un piatto amato da condividere con amici e familiari in ogni angolo del pianeta. In occasione della Giornata Mondiale della Pasta, provate a cucinare una variante di pasta che non avete mai assaggiato prima, e scoprite la meraviglia della pasta in tutte le sue forme e sapori. Buon appetito!

Può interessarti anche: “I migliori modi per riciclare la pasta avanzata”

Impostazioni privacy